Il corso fornisce a ciascun partecipante informazioni accurate per consentire la comprensione della “Legge dell’Ottava*” negli svariati ambiti applicativi.

Partendo dalla Basilica di Collemaggio (Aq), i partecipanti verranno condotti in un viaggio agli albori della civiltà, quando l’antico sapere era comune a popoli lontani tra loro.
Dalle Sacre Scritture alle opere d’arte, dalle leggi delle Fisica fino ai cerchi nel grano, la “Legge dell’Ottava” attraversa imperturbabile l’ambito dello scibile umano.
Il programma del corso verrà sviluppato in due sessioni.

Alcuni dei temi affrontati:

Il Simbolo come meccanismo mentale: la capacità di cambiamento
Come comprendere e avvicinarsi alla struttura creante
Relazione tra uomo e precessione degli equinozi
La conoscenza dimensionale e ciò che è speculare
Come applicare la legge dell’Ottava nella conoscenza umana
Oltre lo Spazio e il Tempo
Usufruire dell’energia del simbolo per comunicare ed esprimere i propri talenti
Diffondere un nuovo linguaggio ai bambini attraverso il simbolo per fare in modo che i talenti si esprimano
Riattivare la capacità del Sapere nel Fare

*Cos’è la legge dell’OTTAVA:

“…Da sempre, senza sapere come, l’uomo ha utilizzato in tutti i suoi campi creativi e conoscitivi, un tipo di “scienza”, termine mai come in questo caso riduttivo, derivata dalla profonda conoscenza vibrazionale della realtà.
Grazie a tale “Scienza”, che in qualche modo si avvicina alle nostre conoscenze quantistiche, era possibile maturare una percezione Cosmica ed Universale dove il Divino rivelava la sua presenza attraverso una totale immanenza in tutti gli aspetti del Creato.
Tutto, un tempo, nell’opera umana, era costruito, strutturato, suddiviso affinché il rapporto vibrazionale che legava l’Universo a Dio, venisse rispettato, tutto doveva essere allineato e risuonare attraverso una Scienza Sonica dai connotati galattici, tutto doveva essere parte integrante del sapere dell’OTTAVA.

M. Proclamato