Gli Shatkriya sono tecniche molto importanti che, sebbene pensate per essere propedeutiche allo yoga, non molti praticano o conoscono in maniera approfondita.
Il residenziale sarà teorico-pratico. La parte teorica inquadrerà gli Shatkriya nel contesto della teoria dei cinque corpi, di yama e niyama (in particolare di saucha) e ne tratterà aspetti fisici, effetti, eventuali controindicazioni, modalità di esecuzione, ecc.
Verrà consegnata una dispensa.
La parte pratica prevede l’esecuzione delle principali tecniche di pulizia (lavaggio dell’intestino, stomaco, naso, lingua, occhi, cranio), integrate con posizioni, pranayama e meditazioni appropriate.

Simona Ramazzotti

Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Inizia a praticare Yoga nel 1984 all’età di 15 anni.
Insegna dal 1996 e frequenta il corso di formazione triennale per insegnanti presso la Scuola di Yoga ‘Melograno’ che la certifica nel 1999 con diploma riconosciuto dal C.O.N.I. Dal 2006 membro della YANI (Associazione Italiana Insegnanti di Yoga) di cui segue convegni e aggiornamenti.

In India, così come in Europa e Stati Uniti, ha studiato e praticato Asana, meditazione e Pranayama con insegnanti di varie scuole e tradizioni, fra i quali allievi diretti di B.K.S. Iyengar e Gitananda, e direttamente con Dona Holleman (allieva di B.K.S. Iyengar, che ha
sviluppato un proprio metodo) e Lino Miele (ashtanga vinyasa yoga).